Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

pof

 

                                                                       Premessa“La scuola di tutti una scuola per ciascuno”

In coerenza con la scelta per il POF 2015/2016 della tematica “INCLUSIONE E SOLIDARIETÁ” c’è da parte dell’ Istituzione una concezione alta tanto dell’istruzione quanto della persona umana, che trova nell’educazione il momento prioritario del proprio sviluppo e della propria maturazione. Crescere è un avvenimento individuale che affonda le sue radici nei rapporti con gli altri e non si può parlare di sviluppo del potenziale umano o di centralità della persona considerandola avulsa da un sistema di relazioni la cui qualità e la cui ricchezza è il patrimonio fondamentale della crescita di ognuno. La scuola è una comunità educante, che accoglie ogni alunno nello sforzo quotidiano di costruire condizioni relazionali e situazioni pedagogiche tali da consentirne il massimo sviluppo. Per questo anche nel prossimo triennio il tema della scuola inclusiva sarà centrale unitamente allo sviluppo negli studenti di quelle competenze che si ritengono fondamentali nei documenti dell’Unione Europea, con particolare riferimento alle lingue straniere. Gli studenti del Giovanni Verga saranno condotti attraverso curricula verticali a sviluppare altresì le proprie competenze in ambito artistico musicale poiché la scuola vanta una lunga tradizione di musica strumentale e d’insieme. Non sarà trascurato il settore delle competenze laboratoriali e tecnologiche in quanto la scuola ha dotazioni moderne e sta potenziando la connessione wi-fi. Una scuola non solo per sapere dunque, ma anche per crescere attraverso l’acquisizione di conoscenze, competenze, abilità, autonomia, nel rispetto delle capacità individuali, mediante interventi specifici da attuare sullo sfondo costante e imprescindibile dell’istruzione e della socializzazione. In questo senso si configura la norma costituzionale del diritto allo studio, interpretata alla luce della legge 59/1997 e del DPR 275/1999, da intendersi come tutela soggettiva affinché le istituzioni scolastiche, nella loro autonomia funzionale e flessibilità organizzativa, predispongano le condizioni e realizzino le attività utili al raggiungimento del successo formativo di tutti gli alunni. Attivare una didattica dell'inclusione significa dare una risposta ai bisogni di ciascuno, una prospettiva di crescita per tutti. La scuola deve riconoscere e valorizzare le diverse situazioni individuali presenti nella classe e saper accettare la sfida che la diversità pone. Essa è un luogo per la crescita e la valorizzazione della persona e rappresenta un tassello fondamentale nella costruzione di percorsi di vita autonoma. 

 

 

Da questa pagina è possibile scaricare il POF aggiornato.

 

 
Vai all'inizio della pagina