Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

I LABORATORI
Il laboratorio è ritenuto luogo significativo di esperienze e di elaborazione di competenze metacognitive. Esso è inteso come luogo mentale, concettuale e procedurale, dove si adotta il metodo del “compito reale”in cui lo studente utilizza le proprie capacità sia sul piano manuale che su quello cognitivo. Oltre alle aule e alla palestra nei plessi sono attivi i seguenti laboratori:
 
  • Laboratorio scientifico
L‟utilizzo del laboratorio scientifico si propone di stimolare e incentivare il piccolo scienziato che c’è in ogni bambino attraverso la partecipazione attiva. Le attività sono legate a nozioni scientifiche di base e sono condotte attraverso la manipolazione di materiali semplici. L'approccio metodologico è scientifico e ludico allo stesso tempo.  Lo scambio e il confronto tra pari delle esperienze fatte facilitano la comprensione e favoriscono l'apprendimento. L'alunno: OSSERVA – VERBALIZZA – DISCUTE – CONFRONTA –PREVEDE – IPOTIZZA
 
  • Laboratorio teatro
Il laboratorio teatro si pone come un valido strumento per la formazione degli alunni poiché abbraccia diverse sfere, emotiva, relazionale, linguistica, attraverso le quali avviene lo sviluppo della personalità. L'educazione teatrale promuove, infatti, la capacità di ascolto delle emozioni, favorisce l'abilità di espressione, permette di gestire e canalizzare l'aggressività, attiva processi comunicativi e relazionali, consente di acquisire fiducia e autostima ed è per questo che gli insegnanti si cimentano nella costruzione di percorsi e copioni teatrali.
 
  • Laboratorio informatico e linguistico
La presenza del laboratorio informatico/multimediale nella scuola è occasione per sperimentare le possibilità didattiche e formative offerte dal mezzo, per agevolare nel bambino l‟acquisizione e lo sviluppo di abilità cognitive e metacognitive, aiutandolo nell’organizzazione e sistematizzazione del proprio sapere.
 
La biblioteca scolastica  (solo nel plesso centrale)
La biblioteca scolastica  nasce dall'idea d'implementare negli alunni, sin dalla più tenera età, il gusto per la lettura fine a se stessa, favorire un corretto uso degli strumenti di consultazione, promuovere la capacità di ricercare notizie pertinenti al lavoro didattico ed infine apprezzare la vita di relazione.

SCUOLA DELL’ INFANZIA

Nella Scuola dell’Infanzia sono attivi quattro laboratori a cui i bambini partecipano settimanalmente divisi in gruppi per fasce d’età secondo una turnazione prestabilita:
  •  Laboratorio creativo
Il bambino acquisisce nuovi codici espressivi che gli consentono di comunicare ed interpretare la realtà.Egli si appropria di alcune abilità tecniche che gli consentono, in altri contesti, di esprimere in modo personale vissuti e conoscenze apprese; si sviluppa la capacità di osservazione, di attenzione e di concentrazione; il bambino impara ad usare in modo creativo materiali di diversa natura per realizzare piccoli lavori individuali e potenzia lo sviluppo della coordinazione oculo - manuale.
  • Laboratorio di inglese
Il Laboratorio di Lingua Inglese mira ad avviare gradualmente i bambini alla conoscenza e all’uso della lingua inglese in modo giocoso e divertente. Inoltre permette ai bambini di familiarizzare con le tradizioni dei Paesi anglosassoni, attraverso la conoscenza e il confronto costante di tali culture. I bambini potranno acquisire il lessico relativo ai temi più vicini al mondo dell’infanzia (animali, cibi, giocattoli, etc.), riconoscere le attività di routine (classroom language), esprimere i principali stati d’animo, comprendere ed utilizzare le prime strutture linguistiche di lingua inglese.
  • Laboratorio di informatica
I bambini  “Nativi digitali” vivono in un contesto esperenziale che offre loro l’ opportunità di interagire con il computer, quindi la scuola deve individuare progetti e strategie che avvalorino sul piano pedagogico il mezzo informatico e sappiano accompagnare l’uso del computer ad adeguate forme di mediazione didattica. Il computer è un mezzo tecnologico che cattura la naturale curiosità del bambino e diventa un potente sussidio didattico in quanto diverte e affascina i piccoli utenti stimolando la loro creatività, le loro funzioni logiche, di ragionamento e di apprendimento.
  • Laboratorio logico-scientifico-matematico
Nel laboratorio logico-scientifico-matematico i bambini esplorano la realtà, imparano a organizzare le proprie esperienze attraverso azioni consapevoli quali il raggruppare, il contare, l’ordinare, l’orientarsi e il rappresentare con disegni e parole. 
Gli insegnanti assecondano, sostengono e indirizzano il processo “naturale” dello sviluppo della competenza simbolica e formale in contesti logici, spaziali, e numerici, del mondo vivente e del sistema ambientale. Il laboratorio prevede un percorso di attività organizzate in incontri di conoscenza e scoperta dove il bambino sperimentando, impara a confrontare, a ordinare, a compiere stime approssimative, a formulare ipotesi, a verificarle con strumentazioni adeguate, a interpretare, a intervenire consapevolmente o sul mondo. Il bambino che riflette e ragiona con strumenti logici adeguati diventa sempre più consapevole della sua “posizione” nel mondo, delle sue potenzialità di agire su di esso e di diventare protagonista delle sue scelte.
 
 
 
Vai all'inizio della pagina